Atleti

Da Wikisport.

Atlèta s. m. e f. [dal lat. athleta, gr. ἀϑλητής, der. di ἆϑλον «gara»] (pl. m. -i).
1. Chi pratica un qualsiasi sport (anche calciatori, ciclisti, pugili, ecc.); in particolare, chi pratica una specialità dell’atletica leggera, e chi nell’antichità classica praticava esercizi atletici.
2. fig. a. persona d’aspetto robusto e di forza non comune. b. Campione, difensore eroico di qualche nobile idea: a. della fede, della libertà; l’amoroso drudo De la fede cristiana, il santo a. (Dante, di San Domenico).
3. In patologia, piede d’a. (o epidermofizia interdigitale), affezione cutanea, di natura micotica, prevalentemente localizzata al piede (spazî interdigitali) dove si manifesta con arrossamenti, piccole ulcerazioni, ecc., così detta per la frequenza con la quale si verifica in chi pratica piscine, palestre, ecc.
da: www.treccani.it/vocabolario/atleta/


Atleta [a-tlè-ta] n.m. e f.
pl.m. -i, f. -e
1. chi pratica regolarmente uno sport; persona robusta, aitante
2. (ant., lett.) chi difende con ardore un ideale: il santo atleta / benigno a’ suoi e a’ nemici crudo, così Dante (Par. xii, 56-57) definisce San Domenico
Etimologia: ← dal lat. athlēta(m) che è dal gr. athlētḗs, deriv. di âthlon ‘lotta’.

Tratto da: