Calcio a 5 - Origini

Da Wikisport.

IMMAGINI

Le origini del Calcio a 5


Le origini del Calcio a 5 possono essere ricollegate in modo diretto alla storia del Calcio. La nascita di questa disciplina sportiva, è avvenuta per opera di un professore uruguaiano, Juan Carlos Ceriani Gravier che, negli anni Trenta, elaborò un modo per far giocare i suoi alunni della scuola, inventando il cosiddetto “calcio a chiuso”. Ceriani Gravier assemblò le prime regole basandosi sul principio del gioco del calcio ovvero sulla possibilità di giocare la sfera con tutto il corpo ad eccezione degli arti superiori, ma aggiungendo molti elementi di Pallamano, Pallanuoto e Pallacanestro. La prima stesura di una sorta di regolamento risale al 1933 e nello stesso anno è riconducibile anche la nascita del Futebol de Salao, diventato poi, nei paesi ispanici, Fùtebol de Salòn ed inseguito Futsal. Nel 1956, per opera della Federacao Paulista, nacque invece il primo regolamento ufficiale, subito adottato ed in seguito modificato, nel 1971 dalla FIFUSA. La prima traduzione italiana di questo sport fu “calcetto”, successivamente con l’avvento della FIFA si fece conoscere come Futsal e in Italia con la traduzione di “Calcio a 5”. Il Futsal fece il suo esordio nelle grandi manifestazioni internazionali a partire dal 1994 quando a Valencia, ebbe luogo il primo torneo di Calcio a 5 ai Giochi Sudamericani, dove i padroni di casa ebbero la meglio sugli avversari. Anche la UEFA organizzò il suo primo campionato europeo nel 1999.

  • Sport di squadra non olimpico con gare e campionati maschili e femminili

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016