Canoa Canadese e Canoa Kayak - Origini

Da Wikisport.

IMMAGINI

Le origini della Canoa Canadese e Canoa Kayak


L'uomo primitivo osservando i tronchi d'albero galleggiare sull'acqua, intuì la possibilità di poterli sfruttare come mezzo per spostarsi. Fu proprio da questa osservazione che nacque la piroga. Le prime notizie dell'uso di proroghe e canoe ci sono giunte dalle popolazioni sumere ed egizie. Il sostantivo Canoa deriva dalla parola caraibico Kenu, piccole imbarcazioni nate per gli spostamenti in mare; usate dagli Indiani Carib, erano abbastanza resistenti, da permettere spostamenti in mare da un'Isola all'altra. Fu poi Cristoforo Colombo che riportò sul suo diario di bordo l'avvistamento di strane imbarcazioni condotte proprio da quegli indigeni e che lui chiamò Canoas, cambiando il termine originale, poi modificato nuovamente dagli spagnoli in Canoa.
Il Kayak deriva, invece, dalle imbarcazioni da caccia eschimesi e ripete fedelmente, con materiali moderni, un modello vecchio di almeno 4000 anni. La parola Kayak in eschimese significa "uomo barca". Fu ideato dalle popolazioni che vivevano nelle regioni artiche e sub artiche come mezzo da caccia e da trasporto. La velocità e la silenziosità ne rappresentavano, nel passato e tutt'ora, una delle caratteristiche principali, oltre alla capacità di questa imbarcazione di recuperare la posizione dopo un ribaltamento senza dover per forza uscire dal pozzetto. Il primo Kayak riprodotto in Europa fu opera di un avvocato scozzese, John MacGregor, il quale, dopo aver partecipato ad una spedizione artica, ideò un kayak singolo: il 9 luglio 1865 progettò e costruì una canoa su modello del kayak eschimese rivestito di legno e la battezzò con il nome di Rob Roy. Il 25 luglio 1866 fondò a Londra il Canoe Club. L'evento che porterà a far conoscere il Kayak nel mondo intero sarà in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi, quando Napoleone III incaricò MacGregor di organizzare una regata sulla Senna. Nel 1923 il Kayak fu introdotto come disciplina dimostrativa alle successive Olimpiadi di Parigi del 1924, mentre nel 1932 ci fu un incontro risolutivo che permise l'inserimento dello stesso a partire dalle Olimpiadi di Berlino del 1936. In Italia nel 1936, nacque la Federazione italiana di Canoa con il nome di "Reale Federazione di Canottaggio". Dopo la fine del conflitto mondiale, dal 7 al 9 giugno del 1946, ben 13 Nazioni costituirono a Stoccolma la ICF (International Canoe Federation), che nacque proprio dal famoso club danese, Dansk Kano og Kayak Forbund nel 1924.

  • Sport Olimpico con diverse competizioni

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016