Motociclismo - Origini

Da Wikisport.

IMMAGINI

Le origini del Motociclismo


La storia della motocicletta si confonde, intrecciandosi e poi dividendosi, con quella dell'automobile e della bicicletta. Benz, fu il primo che, il 29 gennaio 1886 brevettò un "triciclo a Motore a scoppio" e lo presentò il 3 luglio dello stesso anno. Successivamente i fratelli russi Werner, emigrati a Parigi, costruirono un veicolo a due ruote abolendo posteriormente il sellino e riprendendo l'idea della bicicletta draisina, con il sedile sopra la forcella della ruota posteriore. Nel 1898, fu proprio Michelle Werner a coniare la parola "moto-ciclo" o, meglio ancora, "moto-cicletta". La prima gara vera e propria si svolse però in Inghilterra, a Richmond, il 29 novembre 1897. Nel 1904, in Francia, nacque invece il Motocycle Club France e contemporaneamente la Federation des Club Motocicliste. Nel 1919 nacque la "Freccia del Sud ": un importante raid motociclistico da Milano a Caserta. Nel 1922 venne istituito a Monza il "Gran Premio delle Nazioni" e nello stesso anno anche la "Milano-Napoli", per esclusivo volere del Duce, con partenza di notte che prenderà I nome di"Prima Coppa Mussolini". Nel 1933 si costituì invece la FMI (Federazione Motociclistica Italiana). Il campionato mondiale di motociclismo di velocità fu istituito nel 1949, con cinque classi: 125cc, 250cc, 350 cc, 500 cc e Sidecar, mentre dal 2011 tre sono le categorie del "Motomondiale": Classe 125 cc, Moto2, MotoGP, Superbike, Supersport, Superstock.

  • Alcune Competizioni,tutte non olimpiche, per uomini e donne (da quest'ultime molto meno praticate)

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016