Agiurgiuculese Alexandra

Da Wikisport.
Versione del 1 mar 2021 alle 13:50 di D.masala (Discussione | contributi) (Siti utilizzati)

IMMAGINI

Alexandra Agiurgiuculese nata a Iaşi il 15 gennaio 2001.

  • Altezza 1,68
  • Peso 50Kg

Il nome completo della ginnasta è Alexandra Ana-Maria, per gli amici è Agiurgiu, per i familiari Alex e per le allenatrici Vlad. Essa è una ginnasta Italiana di origine Rumena, all’età di 6 anni a causa di problemi alla colonna vertebrale il medico le consiglia di iscriversi in palestra. Lì conobbe la sua allenatrice, che la fece innamorare della ritmica. All’età di 8 anni la sua famiglia decise di trasferirsi in Italia a Treviso ma lei rimase per due anni a casa dei nonni in Romania perché faceva parte già della nazionale Rumena. All’età di 10 anni raggiunse la sua famiglia in Italia. Alexandra per motivi lavorativi è cresciuta lontano dal padre. L’atleta ha conseguito gli studi presso il Liceo Volta, uno scientifico con indirizzo sportivo. Alexandra è diventata nel 2017 la ginnasta individualista più titolata di sempre a livello internazionale della Federazione Ginnastica d’Italia. La sua invenzione nella ginnastica è stata la ruota sulla testa. Essa di definisce testarda. Nella sua carriera oltre a fare la ginnasta vorrebbe studiare cinema e fare l’attrice nei film d’azione.

Carriera in Romania

Durante uno stage a Bucarest nel 2009 viene notata dal presidente della federazione di ginnastica ritmica della Romania, la quale decide di inserirla nel gruppo nazionale esordienti. Nello stesso anno, ottiene nella gara individuale una medaglia d’oro al corpo libero e due argenti alla fune e al cerchio. Nel 2010 partecipa all’International Tournament “Miss Valentine e vince due medaglie d’oro, nel corpo libero e al cerchio , Alexandra durante questo evento viene notata da Spela Dragas.

Le sue competizione in Italia

Nel 2012 partecipò alla sua prima gara nazionale in Italia e vinse l’oro nel concorso generale Nel 2013 le viene riconfermato il titolo ottenuto l’anno precedente , in più partecipa al campionato nazionale di serie B ottenendo la promozione in serie A2 e ottiene la medaglia d’argento . Nel 2014 passa nella categoria Junior, in questo anno partecipò al Torneo Internazionale MTM di Lubiana e vinse l’oro alla palla e l’argento al cerchio, clavette e nastro. Nel 2015 ottiene la cittadinanza italiana e viene chiamata ad indossare la maglia degli azzurri , si classifica 7ª Coppa del mondo junior di Lisbona ad ottiene il bronzo alla palla, il quarto posto alle clavette, il settimo al cerchio e l’ottavo alla fune. Nello stesso anno partecipa ai Campionati Nazionali a Terranuova Bracciolini e ottiene il titolo di campionessa nazionale. Nel 2016 viene inserita ufficialmente nella nazionale italiana, è stata la prima ginnasta junior nella storia. Vince la medaglia di bronzo alla Coppa Del Mondo junior di Lisbona e accede a tre finali di specialità, ottenendo la medaglia d’argento alla fune, il quarto posto alla palla e il quinto posto alle clavette. Partecipa alla Coppa del Mondo Junior di Sofia dove vince la medaglia di bronzo nel concorso per nazioni e la medaglia d’argento alla fune, mentre arriva ai piedi del podio nella finale alle clavette. Nei campionati Europei junior 2016 di Holon , vince la medaglia di bronzo nel concorso per nazioni ed è l’unica ginnasta ad accedere a tutte e quattro le finali un risultato mai ottenuto da nessuna ginnasta italiana. Nel 2017 partecipa al Grand Prix di Mosca, ottiene l’ottavo posto nel concorso generale e accede a tutte e quattro le finali di specialità. Alla Coppa del Mondo di Pesaro del mese di aprile, ottiene il tredicesimo posto nel concorso generale e accede alle finali di specialità di palla e nastro, si classifica quarta alla palla, al nastro batte il record italiano è ottiene la medaglia di bronzo Nella tappa di Coppa del Mondo di Sofia in Bulgaria, si posiziona tredicesima nel concorso generale ed accede sempre alle finali di palla e nastro. Alla palla supera nuovamente se stessa e vince la medaglia d’argento. Sempre bel 2017 viene convocata a partecipare ai campionati europei di Budapest, nel concorso generale arriva a classificarsi decima e alla specialità con la palla di classifica ottavo posto. Partecipa alla quarta edizione del torneo internazionale “Città di Barcellona” dove si classifica all’ottavo posto nel concorso generale. Partecipa ai Campionati nazionali assoluti nel mese di giugno, dove conclude il concorso generale al secondo posto, nel giorno seguente, nelle finali di specialità, vince l’oro alla palla e due argenti alle clavette e al nastro. In occasione del torneo internazionale bilaterale tra Italia e Stati Uniti d’America, termina il concorso individuale al secondo posto. Partecipa alla tappa di coppa del mondo di Berlino dove ottiene un quarto posto nel concorso generale e accede a tre finali di specialità. Vince la medaglia d’argento al cerchio, quinto posto alla palla e quarto posto al nastro. Nel mese di agosto Alexandra si classifica settimana nella coppa del mondo a Minsk, accede alle finali di cerchio , palla e clavette. La settimana successiva partecipa anche alla tappa di Kazan’, dove ottiene il decimo posto nel concorso generale e centra le finali di cerchio, palla e clavette. Tra agosto e settembre ai campionati mondiali di Pesaro conquista un ottavo posto. C’entra poi tre finali di specialità, classificandosi 7ª alla palla, 5ª alle clavette e 4ª al nastro. Inoltre, le viene conferito da Alina Kabaeva il prestigioso premio all’eleganza dello sponsor Longines. Inizi di ottobre vince la medaglia d’argento al torneo internazionale di Udine. A novembre chiude al terzo posto insieme alla sua società il campionato di serie A1. A dicembre partecipa al Torneo Internazionale “Memorial Ángel Fernández Córdoba” dove vince la medaglia d’oro nel concorso generale e nelle finali di specialità di cerchio e palla, mentre alle clavette vince l’argento. Nel 2018 Alexandra subisce un infortunio al ginocchio e non ha potuto partecipare alle prime importanti competizioni della stagione agonistica come: il Grand Prix di Mosca, Thiais, la prima tappa di Coppa del Mondo a Sofia, costretta a rallentare la preparazione del programma di gara. Ad inizio aprile, in occasione della 31ª edizione del MTM Narodni FIG International Tournament a Lubiana, in Slovenia, si posiziona al quarto posto nel concorso generale e vince tre medaglie d’oro palla, clavette e nastro. Partecipa alla tappa di Coppa del Mondo di Guadalajara e si posiziona ottava nel concorso generale e accede alle finali di specialità dove termina quinta alla palla, quinta alle clavette e ottava al nastro. La settimana successiva partecipa al torneo internazionale di Holon, in Israele, dove si classifica al primo posto nel concorso generale e nelle finali alla palla, clavette e nastro. Alla fine di maggio partecipa ai campionati nazionali assoluti dove subentrano alcuni errori nell’esercizio con il nastro che la portano così a chiudere in seconda posizione riconfermandosi per il secondo anno consecutivo Vice-campionessa assoluta d’Italia, nelle finali di specialità vince il bronzo al cerchio, argento alla palla, oro alle clavette e argento al nastro. A inizio giugno partecipa ai Campionati europei 2018, a Guadalajara, e nella finale all-around individuale termina in ottava posizione,migliorando di due posizioni rispetto all’edizione 2017. A fine giugno fa parte della spedizione azzurra impegnata ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018, dove vince la medaglia d’oro nel concorso generale individuale. A metà agosto partecipa alla tappa di Coppa del Mondo di Minsk dove chiude in undicesima posizione. La settimana successiva partecipa all’ultima tappa del circuito a Kazan’ in Russia e termina il concorso generale in settima posizione e accede alle finali di palla e clavette, dove si posiziona quinta e ottava. A metà settembre, ai mondiali di Sofia 2018, vince due medaglie di bronzo. La prima nella finale di specialità alla palla con il punteggio record italiano di 19 900 mentre la seconda nel concorso per nazioni. Accede inoltre alla finale di specialità al nastro dove termina in quarta posizione, mentre nel concorso generale chiude in nona pos. Da settembre si arruola nel centro sportivo nell’aeronautica militare. Chiude la stagione ottenendo la medaglia d’argento, insieme alla sua società, nel Campionato Italiano di Serie A a squadre. Nel 2019 riprende la stagione partecipando nell’ultimo weekend di marzo al FIG a Zagabria dove ottiene la medaglia d’argento. Nello stesso weekend partecipa alla 32ª edizione del MTM a Lubiana dove vince l’oro nel concorso generale. Nelle finali di specialità vince il bronzo al cerchio, l’oro alla palla, l’oro alle clavette e l’argento al nastro. Partecipa alla prima tappa di Coppa del Mondo a Pesaro dove si classifica decima nel concorso generale e si qualifica alla finale con le clavette dove conquista la medaglia d’argento con un punteggio di 20 950. La settimana successiva compete alla seconda tappa di Coppa del Mondo a Sofia dove chiude il concorso generale in undicesima posizione e si qualifica alle finali di cerchio e nastro. Ad aprile partecipa all’International Tournament “Ritam Cup” a Belgrado e vince l’oro nel concorso generale e in tutte e quattro le finali di specialità. Partecipa anche alla tappa di Coppa del mondo di Baku dove termina il concorso generale in decima posizione e accede alla finale di specialità alle clavette concludendo in ottava posizione. A maggio partecipa alla tappa di Coppa del mondo di Guadalajara dove vince per la prima volta nella storia azzurra la medaglia di bronzo nel concorso generale, nelle finali di specialità vince il bronzo alla palla, l’argento alle clavette e il bronzo al nastro. Nello stesso mese compete ai Campionati europei di Baku totalizzando, 58 900 punti raggiungendo l’undicesimo posto complessivo e la qualificazione al concorso generale degli Europei 2020. A giugno partecipa ai Campionati italiani di Torino dove per la prima volta ottiene il titolo assoluto nel concorso generale. Anche nelle finali di specialità ottiene l’oro alla palla, alle clavette e al nastro, mentre l’argento al cerchio. Sempre in questo periodo prende parte alla 1ª edizione del Trofeo Città di Monza ottenendo il terzo posto nel concorso generale, con 82 667 punti. A fine giugno viene convocata a far parte della spedizione azzurra in occasione dei Giochi Europei a Minsk dove conclude il concorso generale ai piedi del podio, e centra tutte e quattro le finali di specialità. Ad agosto partecipa alla tappa di Coppa del Mondo di Minsk dove termina il concorso generale in quarta posizione, riesce così a qualificarsi in tutte e quattro le finali di specialità. La settimana seguente partecipa alla World Challenge Cup di Cluj Napoca in Romania arriva 11ª nell’AA a causa di alcuni errori alle clavette, e si classifica quarta nella finale al cerchio e seconda in quella al nastro. A settembre partecipa all’ultima tappa del circuito World Challenge Cup a Portimao in Portogallo dove chiude il concorso generale 4º. Nelle finali vince uno storico oro,con punteggio record italiano di 22 650mentre alla palla vince l’argento. Sempre a Portimao viene premiata per aver raggiunto la prima posizione n.1 del ranking all-around dell’intero circuito World Challenge Cup 2019, oltre alla prima posizione nelle specialità di cerchio, clavette e nastro, è stato un risultato che mai nessuna ginnasta italiana era riuscita ad ottenere prima. A metà settembre fa parte della spedizione azzurra ai Mondiali di Baku 2019. Si qualifica nelle finali di cerchio e clavette chiudendo in sesta e quinta posizione, mentre nella finale all around termina al sesto posto, qualificandosi per i Giochi olimpici di Tokyo. Nel 2020 ad ottobre in occasione della Final Six del Campionato di Serie A1 a Torino la sua società arriva seconda. A fine ottobre partecipa ai campionati assoluti di Folgaria ottenendo il secondo posto nel concorso generale a causa di alcuni falli nell’ultima rotazione al nastro vince l’argento è il pronto nel cerchio e nella palla nelle finali di specialità. Infine Alexandra viene convocata per rappresentare a dicembre l’Italia in occasione del Torneo Internazionale Online di Mosca dove vince la medaglia d’argento al cerchio.

Siti utilizzati

https://it.wikipedia.org/wiki/Alexandra_Agiurgiuculese
https://www.vanityfair.it/sport/altri-sport/2018/09/10/alexandra-agiurgiuculese-vita-body-pizza-tacchi- alti-mondiali-sofia-foto
http://www.ginnastica-ritmica.eu/index.php/2019/05/31/intervista-alexandra-agiurgiuculese/
https://www.avvenire.it/agora/pagine/alexandra-agiurgiuculese-ginnastica-ritmica-italiana-pesaro
https://www.beatricevivaldi.com/ginnastica_ritmica/rubriche/69-interviste/878-alexandra- agiurgiuculese-intervista.html

https://lulop.com/it_IT/tag/alexandra-argiugugulese/index/2