Newton Cam

Da Wikisport.
Versione del 1 mar 2021 alle 21:56 di D.masala (Discussione | contributi) (Creata pagina con "<!--Text box. Latest articles--> <div style="width:70%; padding: 20px; border: medium solid #4EA64E; border-radius: 30px 0 30px 0; background: honeydew;"> =[https://www.google...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

IMMAGINI

Cameron Jerrell "Cam" Newton è un giocatore di football americano che milita nel ruolo di Quaterback per i New England Patriots della NFL. Newton è nato ad Atlanta l'11 maggio 1989. È il figlio di Jackie e Cecil Newton Sr., ha un fratello minore di nome Cecil Newton Caylin, Da bambino Cam era un giocatore di Baseball e Basket ma ha smesso di giocare a baseball all'età di 14 anni e ha lasciato il basket poco dopo. Newton inizialmente frequentò la University of Florida, dove fu membro della squadra di football dei Florida Gators. Nella sua stagione da freshman nel 2007, Newton fu la riserva del vincitore dell'Heisman Trophy, Tim Tebow. Disputò cinque partite, passando 40 yard e correndo 103 yard con touchdown. Nel 2008, Newton disputò la prima gara della stagione contro Hawaii ma si infortunò alla caviglia, decidendo di rimanere fuori per tutto il resto della stagione.
Il 21 novembre 2008, Newton fu arrestato per il furto di un computer portatile ai danni di un altro studente della University of Florida e sospeso dalla squadra dopo che questo fu trovato in suo possesso. Le accuse contro Newton furono fatte cadere quando si impegnò a frequentare un programma di recupero approvato dalla corte. Cam annunciò l'intenzione di trasferirsi in un altro istituto tre giorni prima che i Gators vincessero il titolo nazionale contro Oklahoma.
Nel gennaio 2009, Newton si trasferì al Blinn College di Brenham, Texas per giocare per il capo-allenatore Brad Franchione. Quell'autunno guidò la squadra al titolo nazionale degli junior college, passando 2.833 yard e 22 touchdown e correndo 655 yard. Fu nominato junior college All-America e divenne il quarterback reclutabile dagli junior college più ambito della nazione. Durante il reclutamento di Newton, Oklahoma, Mississippi State e Auburn furono le sue finaliste. Alla fine firmò coi Tigers.
Newton partì come titolare nella prima gara della stagione 2010, una vittoria casalinga contro Arkansas State, il 4 settembre 2010, in cui segnò 5 touchdown tra passati e corsi, venendo premiato come giocatore offensivo della SEC della settimana. Altri 5 touchdown complessivi li segnò tre settimane dopo contro i South Carolina Gamecocks.
Il 2 ottobre 2010, Newton guidò Auburn a una vittoria 52–3 su Louisiana-Monroe, in cui completò tre passaggi da touchdown, di cui uno da 94 yard, la giocata offensiva più lunga della storia dei Tigers. La settimana successiva vinse 37–34 su Kentucky, passando 210 yard e correndo 198 yard e 4 touchdown su corsa. Il 16 ottobre contro Arkansas game, Newton corse altri tre touchdown, oltre a uno su passaggio. Dopo questa prestazione iniziò ad essere considerato dai media uno dei favoriti per l'Heisman Trophy.
Il 23 ottobre, Newton e Auburn vinsero 24-14 contro gli LSU Tigers. Corse 217 yard in quella partita, arrivando a quota 1.077 in stagione, stabilendo un nuovo record della SEC per yard corse in una stagione da un Quarteback, detenuto dall'altro ex Tiger, Jimmy Sidle, che resisteva da oltre 40 anni. Superò inoltre il primato scolastico di Pat Sullivan per touchdown segnati in una stagione che durava dal 1971, con 27. Dopo la gara, Auburn salì al numero 1 nel ranking BCS mentre Newton divenne il principale favorito per l'Heisman. Alla fine del primo tempo della gara contro Georgia, Newton fu il primo giocatore della storia della SEC a lanciare più di 2.000 yard e correre più di 1.000 yard nella stagione. Con la vittoria, Auburn salì a un record di 11–0 e assicuro il titolo della SEC West, garantendosi la possibilità di giocare la finale del SEC. Newton portò la sua squadra alla vittoria per 28–27 su Alabama nell'Iron Bowl dopo essere stata in svantaggi per 24–0. La rimonta di 24 punti fu la più larga della storia dei Tigers in 117 anni di storia. La sua prestazione terminò con 216 yard e 3 touchdown passati, più un quarto segnato su corsa.
Il 4 dicembre 2010 Newton vinse il titolo della SEC, il primo della squadra dal 2004, sconfiggendo South Carolina 56–17, stabilendo un record della finale della SEC per punti segnati e per il maggior margine di vittoria. Il quarterback fu premiato come miglior giocatore dell'incontro, che terminò con quattro touchdown passati e due corsi. In quella gara, divenne solamente il terzo giocatore della storia della NCAA FBS a lanciare e correre touchdown da più di 20 venti yard in una stagione (assieme all'ex compagno a Florida Tim Tebow e Colin Kaepernick, che vi riuscì poco prima nello stesso giorno).
Cam fu premiato come giocatore offensivo dell'anno della SEC e come giocatore di college dell'anno dall'Associated Press. Vinse l'Heisman Trophy con un ampio margine, divenendo il terzo giocatore della storia dell'istituto dopo Pat Sullivan e Bo Jackson.
Dopo il titolo della SEC, Auburn fu invitata a partecipare alla finale nazionale, che si svolse il 10 gennaio a Glendale contro gli Oregon Ducks. Auburn batté Oregon 22–19 laurendosi così campione NCAA per la seconda volta nella sua storia. Newton passò 262 yard, 2 touchdown e subì un intercetto. Tre giorni dopo, Newton si dichiarò eleggibile per il Draft NFL 2011, saltando l'ultimo anno di college.
Newton ha trascorso gran parte della seconda metà della stagione 2010 coinvolto in una controversia per le accuse che suo padre Cecil Newton, aveva cercato notevoli somme di denaro in cambio di suo figlio che giocava per una grande squadra di football del college, in violazione delle regole della National Collegiate Athletic Association. All’inizio di novembre 2010 Kenny Rogers ha detto in un’intervista radiofonica di Dallas che Cecil Newton avrebbe detto che ci sarebbe voluto "una somma tra i 100.000 e i 180.000 dollari" per ottenere il trasferimento di suo figlio nello stato del Mississippi. Auburn mantenne l'indagine segreta.
Il 30 novembre, Auburn dichiarò Cam Newton ineleggibile dopo che la NCAA trovò prove che Cecil Newton sollecitò lo Stato del Mississippi da 120.000 a 180.000 dollari in cambio del servizio atletico di Cam Newton, una violazione del dilettantismo. Auburn presentò immediatamente un ricorso per fargli reintegrare sulla base del fatto che Kenny Rogers non poteva essere considerato un agente e che Cam Newton non era a conoscenza dell'attività illegale di suo padre. La NCAA distogliò quasi immediatamente Auburn e reintegrò Newton il giorno successivo, dichiarandolo idoneo per la partita di campionato tre giorni dopo, affermando che non c'erano prove sufficienti che Cam Newton o chiunque da Auburn avesse alcuna conoscenza delle azioni di Cecil Newton.
Nell'ottobre 2011, la NCAA ha ufficialmente chiuso la sua indagine di 13 mesi sul reclutamento di Cam Newton, incapace di dimostrare alcuna accusa o speculazione di reclutamento illecito da parte di Auburn, e ha concluso che Cecil Newton ha solo sollecitato un pagamento in contanti dallo Stato del Mississippi. L'indagine, che consisteva in oltre 50 interviste e la revisione di numerosi documenti bancari, documenti dell'IRS, registri telefonici e messaggi di posta elettronica, non ha portato a risultati che indicherebbero che Auburn ha partecipato a qualsiasi scenario pay-for-play nella firma di Cam Newton.
Il 29 luglio 2011, Newton firmò un contratto quadriennale dal valore di 22 milioni di dollari. Un mese dopo, il 1º settembre 2011, fu scelto come il quarterback titolare della sua nuova squadra, davanti a Jimmy Clausen e Derek Anderson.
Nella sua gara di debutto, l'11 settembre 2011, Newton completò 24 passaggi su 37 per 422 yard, 2 touchdown ed 1 intercetto, in una sconfitta in trasferta 28–21 contro gli Arizona Cardinals. Con un rating di 110,4, corse anche per un altro touchdown, divenendo il primo rookie a lanciare per più di 400 yard alla sua prima partita in carriera. Le sue 422 yard superarono il record di Peyton Manning per il maggior numero di yard passate in una giornata di apertura.
Cam Newton stabilì il record NFL di touchdown su corsa per un quarterback il 4 dicembre 2011, correndo il suo 13º touchdown della stagione nell'ultimo quarto contro Tampa Bay. Esso fu il suo terzo della partita che si concluse con una vittoria 38-19. In quella partita, egli catturò anche un passaggio da 27 yard.
Il 2 giugno 2015, Newton firmò coi Panthers un rinnovo contrattuale quinquennale del valore di 103,8 milioni di dollari. La stagione partì con quattro vittorie per Carolina per la prima volta da quando raggiunse il Super Bowl nel 2003. La quinta giunse dopo la settimana di pausa in rimonta in casa dei Seahawks, quando passò il touchdown del sorpasso a Greg Olsen a meno di un minuto dal termine. Sette giorni dopo la squadra stabilì un nuovo record di franchigia per la miglior partenza (6-0) con la vittoria sugli Eagles in cui Newton passò 197 yard, un touchdown e ne segnò un secondo su corsa. Nella settimana 9 la squadra fece un passo importante verso il miglior record della conference battendo i Packers, in cui il quarterback disputò una delle migliori gare dei suoi primi cinque anni di carriera, passando 297 yard e segnando 4 touchdown (tre passati e uno su corsa). Per questa prova fu premiato per la quarta volta in carriera come giocatore offensivo della NFC della settimana.
Nel decimo turno, i Panthers ebbero la meglio sui Titans, con Newton che completò i primi 11 passaggi tentati, la miglior striscia in carriera, terminando con un touchdown passato e uno segnato su corsa. Sette giorni dopo pareggiò il record di franchigia di Steve Beuerlein passando cinque touchdown (a cinque ricevitori diversi) nella vittoria per 44-16 sui Redskins, venendo premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana. Ancora prima di scendere in campo nella settimana 13, i Panthers ebbero la certezza matematica del terzo titolo di division consecutivo. Nella gara di quel turno coi Saints, Newton passò nuovamente cinque touchdown, tra cui quello del sorpasso a un minuto dal termine che permise a Carolina di conservare l'imbattibilità e divenire la nona squadra della storia a partire con un record di 12-0. Per la terza occasione nella stagione fu premiato come giocatore offensivo della settimana. Sette giorni, con un 38-0 sui Falcons in cui Cam passò 3 TD, Carolina si aggiudicò la possibilità di accedere direttamente al secondo turno di playoff.
Nella settimana 15, vinta contro i Giants malgrado un furioso tentativo di rimonta degli avversari, Newton divenne il primo giocatore della storia a terminare una partita con almeno 300 yard passate, 100 yard corse e 5 passaggi da touchdown, venendo premiato per la quarta volta in stagione come giocatore offensivo della settimana. Il sogno di concludere la stagione regolare da imbattuti si infranse nel penultimo turno, quando Carolina fu battuta da Atlanta per 20-13.

La settimana seguente fu premiato per la quinta volta in stagione come giocatore offensivo della settimana dopo avere passato due TD e averne segnati due su corsa nella vittoria sui Bucs che fece concludere i Panthers su un record di 15-1. La stagione regolare di Newton si chiuse con 3.837 yard passate, 35 passaggi da touchdown (secondo nella lega), 10 intercetti subiti e 10 touchdown su corsa, venendo convocato per il terzo Pro Bowl in carriera ed inserito nel First-team All-Pro. 

Dopo avere avuto il diritto di saltare il primo turno di playoff, i Panthers batterono in casa i Seahawks con Newton che passò 161 yard e un touchdown, riportando la squadra in finale di conference dopo dieci anni. Nella gara contro gli Arizona Cardinals, Carolina vinse per 49-15 realizzando il massimo di punti messi a segno in una finale della NFC e qualificandosi per il Super Bowl 50 contro i Denver Broncos. In quella sfida, il quarterback passò 335 yard e segnò quattro touchdown, due passati e due su corsa.
Il 6 febbraio 2016, la notte prima del Super Bowl, Newton divenne il primo giocatore della storia dei Panthers ad essere premiato come MVP della NFL, oltre che come giocatore offensivo dell’anno. Il giorno successivo, nella finalissima al Levi’s Stadium di Santa Clara, i favoriti Panthers furono battuti dai Broncos per 24-10, col quarterback che perse due fumble, subì un intercetto e per l'unica volta in stagione non riuscì a segnare alcun touchdown.

Il 28 giugno 2020, Newton firmò un contratto annuale del valore di 7,5 milioni di dollari con i New England Patriots. Nella prima partita con la nuova maglia andò a segno due volte su corsa nella vittoria sui Miami Dolphins. Lo stesso fece la settimana successiva a Seattle ma i Patriots furono sconfitti per 35-30. Il 3 ottobre, un giorno prima della gara della settimana 4 contro i Chiefs, Newton risultò positivo al COVID-19. Tornò in campo nel sesto turno ma i Patriots furono sconfitti dai Denver Broncos.