Pallamano - Origini

Da Wikisport.
Jump to navigation Jump to search

IMMAGINI

Le origini della Pallamano


Le origini della Pallamano sono ravvisabili in diversi giochi praticati nella Grecia classica. Durante il medioevo i giochi con la palla erano praticati principalmente a corte; furono battezzati come "I primi giochi d'estate". Le origini moderne della Pallamano le troviamo verso la fine del XIX sec. quando si utilizzava un gioco con la palla come attività complementare all'allenamento dei ginnasti. La moderna Pallamano, però, nasce sempre tra fine dell' 800 e inizio '900 dapprima in Cecoslovacchia, ad opera dei professori di educazione fisica, Klenker e Kares che ne elaborarono una prima versione. Si chiamava "Hazema" ed il suo primo regolamento apparve solo nel 1905. Nel 1925 fu inserito invece ufficialmente nell'Arbeirter Turn and Sport Bund, organismo che riuniva tutte le federazioni sportive tedesche. Una dimostrazione della Pallamano fu data durante le Olimpiadi di Amsterdam del 1912, ma la consacrazione definitiva avvenne con l'inclusione di un torneo nel programma delle Olimpiadi di Berlino del 1936. Nel 1938 vennero organizzati i primi Campionati Mondiali e dopo il 1952 prese largo sviluppo la pratica del gioco a sette. L'ultimo Campionato del Mondo di Pallamano a 11 si è disputato nel 1966. L'anno seguente, il 1967, venne costituito a Roma un "Comitato Promotore per la diffusione in Italia" e due anni dopo nacque la FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball). Dall'edizione di Monaco 1972, la Pallamano venne definitivamente inserita nel programma olimpico.

  • Sport di squadra olimpico, maschile e femminile

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016