Polo - Origini

Da Wikisport.
Jump to navigation Jump to search

IMMAGINI

Le origini del Polo


È dell'anno 700 a.C. lo scritto di un poeta persiano che cita una partita di Polo disputata da un Principe persiano, Siawusch, contro il re Afrasyab. Il Polo nacque, quindi, in Persia, dove era considerato più che altro un'esercitazione per le unità a cavallo. Il Polo come lo conosciamo oggi venne invece formalizzato a Manipur intorno al I sec d. C. Mentre nel 1859, Sherer fondò il primo Polo Club a Silchar nel territorio indiano di Manipur e con il ritorno del X Reggimento Hussard, nel 1869, il Polo arrivò in Inghilterra. Le prime regole vennero stabilite invece nel 1874 dalla Hurlingham Polo Association. Fu proprio il colonialismo inglese a permettere la diffusione di questo sport nel resto del mondo. A Buenos Aires, si svolse invece uno dei più importanti tornei, conosciuto anche con il nome di "Cattedrale del Polo", mentre in Italia, nel 1930 fu fondato il primo "Polo Club di Roma".

  • Sport non olimpico di squadra per soli uomini

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016