Pugilato - Boxe Professionistica - Origini

Da Wikisport.
Jump to navigation Jump to search

IMMAGINI

Le origini del Pugilato


Troviamo le testimonianze del Pugilato già nei graffiti preistorici risalenti al III millennio a.C., e conservati presso il British Museum of London. Le prime notizie certe del pugilato inteso come competizione sportiva, le abbiamo a partire dai greci che lo introdussero alle Olimpiadi del 688 a.C. La disciplina sportiva subì però un lungo periodo d'ombra nel corso del Medioevo e del Rinascimento e il primo ufficiale incontro pugilistico, dopo questa eclissi, si svolse a Londra nel 1661. La codificazione di questo sport si ebbe grazie a Jack Broughton, allievo di Figg, che mise a punto un codice di regole ben definite. Quando il pugilato sbarcò negli Stati Uniti, conobbe la sua grande diffusione a livello mondiale, l'esigenza però di regole più rigorose portarono alla scrittura di un codice che rendesse questo sport meno violento e soprattutto che lo trasformasse in prove di abilità, destrezza e velocità (sono le cosiddette "regno Douglas," del 1867).
Il primo grandissimo campione della storia di questa disciplina sportiva fu John Sullivan, che vinse il campionato del mondo categoria pesi massimi battendo il detentore Paddy Ryan, un colosso irlandese. Il nome del primo pugile ufficiale italiano fu invece Piero Boine, campione nazionale assoluto che nel 1912 fondò il Club Pugilistico Nazionale. Dopo quattro anni nacque a San Remo la FPI (Federazione Pugilistica Italiana), mentre nel 1933 comparve alla ribalta mondiale l'italiano Primo Carrera, pugile di 115 Kg e 2,05 m di altezza, velocissimo, con una tecnica esemplare, anche se fu campione del mondo solo per una volta. Per ciò che riguarda invece le origini del Pugilato femminile, la FPI, già nel 1996 aveva istituito questa sezione, varando le norme che ne avrebbero dovuto regolare l'attività nell'ambito della FPI stessa. Solo però il 30 novembre del 2000 sono state avviate finalmente le attività di Pugilato femminile.

  • Sport olimpico per uomini suddiviso in 10 categorie
  • Sport olimpico per donne suddiviso in 3 categorie
  • Sport non olimpico per donne suddiviso in 10 categorie

Vedere anche


Fonti


  • "Lo Sport, tra cultura e agonismo" di Daniele Masala - Soc. Ed. Universo - 2016